Si chiamano cibi “sirt” e sono dotati di alcune sostanze nutritive che riescono a risvegliare i geni attivi durante i periodi di digiuno e che ci aiutano a dimagrire. Più in particolare sono le sirtuine, regolatori del metabolismo, che contribuiscono a bruciare i grassi.

La carrellata comincia con le noci, il cui consumo quotidiano consigliato è di tre al giorno; proseguiamo poi con una bevanda troppo sottovalutata, il té verde. Esso aiuta ad aumentare l’energia che il nostro corpo brucia e al tempo stesso opera sui sempre pericolosi cuscinetti di grasso. Da non sottovalutare anche le proprietà delle fragole (senza zucchero ma con del limone), mentre il resveratrolo rende il vino rosso (un bicchiere a pasto) un ottimo strumento per perdere peso.

Quattro tazzine (massimo e senza zucchero) di caffè al giorno sono un’altra abitudine da prendere in considerazione, mentre il peperoncino (soprattutto quello thailandese) è ottimo nell’accelerare il metabolismo. Dulcis in fundo, ed è proprio il caso di dirlo, il cioccolato: ricco di flavonoidi, è antiossidante e dà sensazione di sazietà.