Potrebbe arrivare in un futuro non troppo lontano il primo vaccino contro la celiachia. In Australia, infatti, un team di ricercatori ha comunicato di aver cominciato la seconda parte della sperimentazione del Nexvax2, quello che potrebbe diventare una vera ancora di salvezza per i tanti intolleranti al glutine.

La celiachia è una malattia ereditaria ma sta “esplodendo” in tutta la sua pericolosità negli ultimi anni. Il glutine, nei soggetti che non lo tollerano, provoca forti infiammazioni all’intestino tenue che non riesce più ad assorbire le sostanze nutrienti con conseguenti problemi, anche gravi, sul fronte dell’alimentazione. Il problema è che tale sostanza è presente in alimenti tipici della nostra dieta mediterranea, come ad esempio pasta e pane.

Ebbene, stando a quanto ha dichiarato il Dr Jason Tye-Din, del WEHI e del Royal Melbourne Hospital, questo vaccino ha come obiettivo quello di “istruire” il sistema immunitario nell’azione contro il glutine. Per far ciò c’è bisogno di una sorta di “riprogrammazione” che avverrebbe proprio grazie al Nexvax2.